Tutti a scuola da PAU: le immagini di una prestazione incredibile

gazol

In punta di piedi, dall’alto della sua classe purissima ha mandato a sedere tutti quelli che hanno provato a fermarlo, con le buone o con le cattive. Quando la sua squadra è andata in difficoltà, con un ritardo anche in doppia cifra, sono sempre andati da Pau, e lui pazientemente li ha riportati a contatto. Una volta con lo ‘spin move’ sulla linea di fondo, poi con il gancio a centro area, poi con la finta e il giro sul perno. Un campionario di movimenti che ha fatto impazzire i lunghi francesi e andrebbero mostrati ai ragazzi come esempio di tecnica da imitare

Collet ci ha provato prima con i tentacoli di Gobert, poi con il testosterone di Lauvergne. Alla fine anche con il povero Pietrus che voleva e doveva fare il duro, ma è andata diversamente. E la schiacciata che Gazol gli ha piantato sulla testa, partendo in palleggio con la mano sinistra dalla linea dei tre punti è il suggello di una partita e di una prestazione incredibile, che resterà nella memoria.

35 anni, una leadership chiara ma mai arrogante, 40 punti e 11 rimbalzi davanti a 27.000 spettatori che gli urlavano contro: giù il cappello davanti ad un campione